• martedì , 19 giugno 2018

Sito web? Ecco cosa sapere!

Siamo in compagnia di Alessio Piazzini, di Webdesigner-Alessiopiazzini.it; web designer ma non solo, è un amante della creatività e del design in generale, con lui vorremmo parlare dell’importanza di avere oggi un sito web funzionale, che sia ben inserito nella vetrina virtuale del web in modo appropriato, avendo la giusta immagine, stile e anche tutto quello che serve perché sia visibile e ben ottimizzato.

Quindi, ecco alcune domande, che potrebbero interessare ai nostri lettori:

Per creare un sito web, secondo lei, quanto è importante il lato estetico e quindi grafico e creativo del sito internet, per arrivare ad una buona User Experience dell’utente?

La struttura, il design grafico e le interazione dell’utente con i vari elementi del sito, possono essere tutti aspetti ricondotti alla creatività, che è importante quanto l’user experience. Parliamo di due facce della stessa medaglia, che devono essere perfettamente bilanciate per la riuscita di un progetto web. Per esempio, ottenere l’effetto “wow” alla prima schermata, con video o animazioni in jQuery non è sufficiente, se poi l’utente non riesce ad accedere alle altre sezioni, perché la barra di navigazione non è di immediata fruizione.

Cosa dovrebbe sapere un cliente che richiede un preventivo per un sito web, per non incorrere in acquisti sbagliati?

Penso che un cliente debba avere ben chiaro l’obiettivo da raggiungere con l’attivazione di un sito web. Non è fondamentale da parte sua una conoscenza tecnica della struttura, ma è importante riuscire a mettere il web designer in condizione di evidenziare i messaggi giusti da trasmettere ai visitatori del sito.

Cosa ne pensa, invece, della creazione di siti web fai da te? Quali sono le differenze e perché merita investire nel progetto di un sito web professionale, quali sono i vantaggi?

L’idea che sta alla base del sito web “fai da te” è quella legata al risparmio, visto che non c’è da affrontare nessun investimento iniziale, ma soltanto delle spese minime. Spesso però, il risparmio si traduce in perdita di tempo e di denaro, perché molti clienti dopo aver provato a farlo in modo autonomo, si rendono conto che non hanno ottenuto il risultato sperato, sia da un punto di vista del design che dell’indicizzazione, solo a quel punto decidono di rivolgersi ad un professionista. Secondo me, il sito web “fai da te” può essere utilizzato come approccio amatoriale al mondo del web design, per esempio, per una persona che vuole creare un sito/un blog per le proprie passioni, ma non  è consigliabile ad un’azienda, che ha bisogno di trasmettere all’utente un’ immagine professionale e ben strutturata.

Molte volte sentiamo parlare di siti web “intelligenti” o responsive, può spiegare a tutti gli utenti, cosa sono e come mai sono così importanti oggigiorno?

I siti responsive o intelligenti sono così definiti perché si adattano all’ambiente in cui l’utente lo visualizza, quindi alle dimensioni dello schermo, del browser e all’orientamento del device. Per esempio, se navighiamo il medesimo sito sia sul desktop che sullo smartphone, ci accorgeremo subito che sul mobile i contenuti si dispongono uno sotto l’altro, le immagini si ridimensionano e la barra di navigazione scompare, per far posto ad un button che apre il menù. Questi sono solo alcuni dei meccanismi più evidenti che si attivano in un sito responsive. Oggi il design responsive è una caratteristica di cui nessun sito può fare a meno, considerando che ormai le visite da mobile hanno superato quelle da desktop.

Come ultima domanda, se il cliente non ha capacità specifiche nel settore, sarà poi in grado di gestire il suo sito web, oppure dovrà sempre lasciare la gestione del sito web a terzi?

Se il sito è stato progettato e strutturato con una piattaforma di gestione dei contenuti (CMS), non c’è bisogno di nessuna capacità specifica del settore, ma solo un po’ di buona volontà da parte del cliente di apprendere delle semplici procedure che gli permetteranno di gestire in modo autonomo i contenuti del sito come: aggiornare i testi, inserire nuovi articoli e creare gallerie di immagini.

Alessio PiazziniSiamo giunti alla fine di questa interessante conversazione, vogliamo ringraziare Alessio Piazzini per la sua gentilezza, vi ricordiamo di visitare il sito http://www.webdesigner-alessiopiazzini.it/ dove troverete molte informazioni interessanti.

 

Salutiamo  tutti e alla prossima!

Related Posts