• domenica , 25 ottobre 2020

Aminoacidi essenziali, in quali alimenti si trovano?

Gli aminoacidi sono l’unità strutturale delle proteine, ma quelli su cui prestiamo maggiormente aminoacidi essenziali alimentil’attenzione in questo articolo sono gli α aminoacidi (essenziali), ovvero, quelli che formano le proteine e che si dividono in: aminoacidi essenziali, aminoacidi non essenziali e aminoacidi semi-essenziali.

Gli EEA svolgono diverse funzioni importante come il miglioramento dell’apporto di ossigeno ai muscoli, la regolazione del ritmo sonno-veglia, la sintetizzazione di alcuni ormoni, la stimolazione della sintesi proteica muscolare.

Quali sono gli alimenti ricchi di aminoacidi?

Gli aminoacidi si trovano soprattutto in carne, uova, pesce e latticini, mentre frutta, verdura e cibi pensati per vegetariani e vegani, hanno una carenza piuttosto marcata di alcuni aminoacidi.

Ad esempio, le proteine dei cereali hanno poca lisina e triptofano, mentre i legumi hanno buone quantità di lisina ma sono molto scarsi di metionina. Questo fa intuire come sia importante seguire un’alimentazione variegata, mangiando un po’ di tutto, infatti, solo un regime alimentare sano e bilanciato assicura il giusto apporto di tutti gli aminoacidi di cui il corpo ha bisogno.

Ciò nonostante, non dobbiamo per forza consumare proteine complementari che contengano tutti gli aminoacidi nello stesso pasto, in quanto l’organismo ha una riserva per coprire eventuali carenze.

Quali sono gli aminoacidi essenziali?

Nella categoria degli aminoacidi essenziali nell’adulto ne troviamo 8 che l’organismo non è in grado di sintetizzare e che quindi, vanno introdotti tramite l’alimentazione o eventuali integratori EEA e sono: fenilalanina, isoleucina, leucina, valina, lisina, metionina, treonina, triptofano.

Nel periodo della crescita si aggiunge anche l’istidina, che viene richiesta in quantità più elevate rispetto alla capacità dell’organismo di sintetizzarla.

Per fare in modo che la sintesi proteica avvenga correttamente, questi 8 aminoacidi essenziali devono essere presenti nelle concentrazioni ottimali, nel caso della carenza di un solo aminoacido, la sintesi proteica ne risente.

Gli integratori di aminoacidi essenziali

Gli integratori di aminoacidi essenziali sono molto utilizzati a ridosso di un allenamento, prima, dopo ma soprattutto durante. Integrati prima e dopo l’allenamento possono essere un valido aiuto come sostituzione delle proteine in polvere, poiché vengono assimilati più velocemente e limitano sovraccarichi a livello gastrointestinale.

Nelle diete vegane e vegetariane in base alle fonti proteiche utilizzate si può avere una quantità insufficiente di aminoacidi essenziali, e questo dipende anche e soprattutto dalla composizione dei pasti.

Infatti, facendo un discorso di completezza, non bisogna fare riferimento a un singolo alimento ma a tutto il pasto completo, per cui, è possibile ottenere un profilo amminoacidico ottimale semplicemente combinando alcuni alimenti, basti pensare all’accoppiata legumi-cereali.

Da questa considerazione si evince che per avere le giuste quantità di aminoacidi essenziali nell’organismo, sarebbe sufficiente puntare sulla scelta degli alimenti all’interno della dieta. L’utilizzo degli integratori di aminoacidi essenziali è comunque consigliato quando non si riesce a seguire un’alimentazione ben bilanciata.

Related Posts