• lunedì , 22 ottobre 2018

Cosa sono le infezioni urinarie e come si curano

La sigla IVU spesso non dice molto, ma si tratta dell’acronimo utilizzato per indicare le infezioni delle vie urinarie, uno stato che si verifica quando i batteri entrano nell’uretra e proliferano fino a moltiplicarsi nelle vie urinarie.

È un disturbo più frequente di quello si pensa, si può sviluppare in tutti i soggetti senza distinzione di età e sesso, ma sembra avere un’incidenza maggiore nelle donne.

Solitamente questo tipo di infezioni riguarda le vie urinarie basse, quindi l’uretra e le vescica, se non vengono trattate tempestivamente si possono estendere al tratto superiore, ovvero agli ureteri, i condotti che trasportano l’urina dai reni alla vescica.

Le infezioni del tratto urinario possono essere:

  • Infezione della vescica, conosciuta come cistite ed è la più comune;
  • Infezione dell’uretra chiamata anche uretrite;
  • Infezione dell’uretere, denominata anche uretrite;
  • Infezione dl rene o pielonefrite, una patologia grave che ha bisogno di un intervento molto immediato per evitare complicazioni importanti, fino alla morte del paziente.

Cosa causa le infezioni urinarie?

infezioni urianrie Negli adulti la maggiore causa di infezioni urinarie è il batterio Escherichia coli, che si trova naturalmente nell’intestino e che può penetrare nell’uretra, attraverso la cute dei genitali e dell’ano.

Altri batteri che sono presenti nel tratto intestinale sono: Proteus, Klebsiella, Enterobacter, Enterococcus faecalis, Pseudomonas.

Le donne hanno più frequentemente infezioni urinarie perché lo sbocco dell’uretra è molto vicino ad ano e vagina, solitamente popolati da molti batteri, inoltre, il tratto così breve rispetto a quello maschile, rende più semplice la moltiplicazione dei batteri nel tratto urinario.

Tra le cause delle infezioni urinarie ci sono anche: uso del catetere, uso di presidi per l’incontinenza, l’uso di dispositivi intra-uterini.

 Sintomi infezioni urinarie

I sintomi delle infezioni del tratto urinario variano a seconda della zona colpita, nel caso di cistite e uretrite si ha impossibilità di urinare anche avendolo lo stimolo, minzione frequente e dolorosa, urgenza di urinare, sangue nell’urina, dolore in zona lombare e pelvica, urina con cattivo odore, febbre. Inoltre, sono inclusi sintomi come brividi, febbre alta, vomito, nausea, dolore toracico.

Prevenzione infezioni urinarie

È possibile prevenire le infezioni urinarie mettendo in atto alcuni comportamenti come:

  • Evitare prodotti che possono irritare l’uretra;
  • Eseguire una corretta igiene intima;
  • Bere molta acqua;
  • Urinare spesso;
  • Urinare dopo un rapporto sessuale;
  • Nei neonati e nei pazienti con incontinenza, cambiare spesso i pannolini;
  • Non indossare indumenti intimi stretti
  • Regolarizza il tratto intestinale.

Come effettuare la diagnosi delle infezioni delle vie urinarie

Per avere una diagnosi delle infezioni urinarie bisogna affidarsi a delle analisi delle urine e all’urinocoltura, in alcuni casi è possibile anche effettuare l’antibiogramma per individuare quale antibiotico è migliore per debellare l’infezione rapidamente.

Esistono anche dei test infezioni urine rapidi che si possono acquistare in farmacia senza ricetta, permettono di avere una diagnosi in pochi minuti in caso di dubbi relativi alla presenza o meno di infezioni.

Sono molto semplici da utilizzare, soprattutto grazie al foglietto illustrativo presente all’interno della confezione, possono essere utili per diagnostica in un primo momento una possibile infezione urinaria.

Cura infezioni urinarie

Il trattamento delle infezioni urinarie nella maggior parte dei casi avviene con la somministrazione di farmaci antibatterici, la tipologia e la durata dipendono dal tipo di infezione e dalla storia clinica del paziente.

Related Posts