• mercoledì , 19 settembre 2018

Insegnare al cane a non abbaiare

cane abbaiaAvete preso da poco un cucciolo e questo abbaia spesso, oppure, il vostro cane inizia ad abbaiare senza apparente ragione ad ospiti o suoi simili e non sapete come comportarvi? Continuate la lettura.

Come prima cosa, diciamo che il cane abbaia per delle ragioni ben precise, alcune possono essere tollerabili, altre meno, ma quali sono?

Il cane abbaia soprattutto in caso di allarme, il suono è indispensabile per attirare l’attenzione del padrone quando nota qualcosa di strano o se pensa che stia per presentarsi una minaccia.

Un’altra ragione frequente è la paura, abbaiando il cane cerca di allontanare qualcosa che lo spaventa o infastidisce, anche la ricerca di attenzioni entra tra i motivi di abbaio, così come la frustrazione.

Può capitare che l’animale si trovi in una situazione di disagio, come per esempio la presenza di un altro cane o animale che mangia nella sua ciotola, per noi può non essere niente di grave ma per lui è importante, per questo motivi bisogna acquistare sempre diverse ciotole per cani a seconda del numero di amici a 4 zampe che si possiede. Alcuni cani abbaiano anche per noia o per divertimento.

Se l’abbaio del cane è un sintomo, bisogna capirne le causa, per cui va osservato nel contesto in cui avviene e farsi un’idea sulle possibili motivazioni, ma se, la situazione diventa difficile da sopportare, sarà necessario insegnarli altri modi per attirare l’attenzione senza abbaiare.

Se il cane abbaia solo per attirare l’attenzione o perché vuole qualcosa che non gli spetta, bisognerà comportarsi in modo che capisca che non deve abbaiare per chiedere qualcosa che desidera, come? Non parlare, non guardarlo negli occhi, non toccarlo, non favorirlo, bisogna ignorarlo, mostrare indifferenza all’abbaio, non avvicinarsi a lui nemmeno dopo che ha smesso, si deve aspettare qualche minuto e fare in modo che sia lui a muoversi, dandogli un eventuale premio alla fine.

Nel caso in cui il cane stia abbagliando perché necessita attenzioni importanti, allora ci si potrà avvicinare, toccarlo, accarezzarlo e dargli ciò che chiede, questo comportamento serve a fargli capire quando l’abbaio è necessario e quando no.

Un buon consiglio è quello di bloccare l’abbaio del cane, zittirlo all’instante o distrarlo, lo si può fare cercando di utilizzare qualcosa di rumoroso, dopo aver attenuto la sua attenzione, si pronuncia il comando “Silenzio” e poi gli si concede una ricompensa.

Molti pensano che alzando la voce al cane che abbaia possa servire a qualcosa, in realtà questo comportamento causa ansia all’animale e ne compromette l’apprendimento, inoltre, potrebbe confondersi e credere che anche il padrone stia abbagliando, andando a rafforzare la sua abitudine ad abbaiare.

Infine, non bisogna mai cercare di reprimere i comportamenti sbagliati del cane con le maniere forti, perché con molta probabilità si otterrà l’effetto contrario e l’animale tenderà ad abbaiare ancora più forte di prima.

Per cui è fondamentale assumere i comportamenti giusti , evitando di sovrastarlo e cercando di fargli capire quando l’abbaio è necessario e quando può evitarlo.

Related Posts