• martedì , 19 giugno 2018

Ortodonzia e ortodontista: cos’è e di cosa si occupa.

Cos’è un ortodontista e di cosa si occupa l’ortodonzia?

Più o meno allo stesso modo in cui i medici scelgono di specializzarsi in settori come la cardiologia e la neurologia, i dentisti possono anche scegliere di specializzarsi. L’ortodonzia è una specializzazione dentale che mira a prevenire, diagnosticare e trattare le irregolarità facciali e dentali, come le malo occlusioni. Molte pratiche ortodontiche sono limitate all’ortopedia dento-facciale e all’ortodonzia generale, ma possono trattare con successo pazienti di qualsiasi età.

Cosa fa un ortodontista?

Gli ortodontisti sono esperti nel correggere i disallineamenti dei denti e della mascella. Ci sono molti problemi debilitanti associati al disallineamento, ad esempio difetti del linguaggio, difficoltà a masticare e difficoltà a mantenere un’adeguata igiene orale.

Ecco una breve panoramica di alcuni dei problemi più comuni che un ortodontista può trattare con successo:

  • Deviazioni antero-posterioreEsempi comuni di deviazioni anteroposteriori includono la underbite (i denti inferiori sono posizionati più avanti rispetto ai denti superiori) e l’overbite (i denti superiori sono posizionati più avanti rispetto ai denti inferiori). Entrambe queste deviazioni possono causare difficoltà nell’articolazione e nella masticazione.
  • Affollamento L’affollamento dentale è uno dei problemi più comuni trattati dagli ortodontisti. A volte, la mancanza di spazio nella mandibola significa che i denti permanenti non possono erompere in allineamento con i denti già esistenti. L’ortodontista è in grado di riallineare i denti usando un numero di dispositivi e trattamenti non invadenti.
  • Problemi estetici

In alcuni casi, la forma dell’intero volto è influenzata negativamente da malocclusioni o da un brutto morso. L’ortodontista può ristrutturare e riallineare mascelle, labbra e denti per creare un sorriso bello e uniforme.

ortodonzia-700x460

Come fa l’ortodonzia a riallineare mascelle e denti?

Inizialmente, l’ortodontista conduce un esame approfondito della mascella e dei denti. Le radiografie panoramiche e i modelli di studio (impressioni del morso) saranno prese prima che l’ortodontista formuli raccomandazioni sul trattamento. L’ortodontista consiglierà il miglior piano di trattamento per le condizioni particolari del paziente rivolgendosi ad un centro di esperti come Implantomat, avrete a disposizione degli esperti del settore implantologia, ortodonzia e chirurgia orale, che offrono servizi altamente qualificati a prezzi vantaggiosi.

Ecco una breve panoramica di alcuni dei trattamenti di ortodonzia che possono utilizzare:

  • Apparecchi ortodontici fissi o mobiliGli apparecchi dentali possono essere fatti di metallo, ceramica o materiali trasparenti (“invisibili”) e correggono l’allineamento dei denti.

    I fissi solitamente vengono usati per curare i disallineamenti, in quanto riescono a spostare i denti nella direzione voluta dall’ortodonzia; molto spesso vengono utilizzati nell’ultima fase chiamata finishing.

    I mobili invece, sono spesso usati per correggere le malocclusioni garvi e per le disformosi dento-facciali. Usati in ortodonzia intercettiva per modificare cattive abitudini, come il succhiarsi il dito durante l’età evolutiva.

    Influiscono inoltre, sullo sviluppo delle arcate e dei mascellari, cosa che l’apparecchio mobile non è in grado di fare.

  • Apparecchi pre-trattamentoSia fissi che mobili servono per eseguire l’espansione del palato o il mantenimento in avanti della mandibola, cosa che gli apparecchi normali non riescono a fare di fare.

 

 

Related Posts