• martedì , 11 dicembre 2018

Cannabis: usare la tecnica della light dep per avere un miglior raccolto.

Che cos’è la deprivazione della luce detta anche “light dep” e perché usarla sulla cannabis?

La deprivazione della luce è una tecnica preziosa per i coltivatori che cercano di accelerare il processo di fioritura, o per coloro che vivono in climi umidi e più freddi.

Scopri i pro e i contro del “light dep” e scopri come utilizzarlo per ottenere due o più raccolti per stagione della tua cannabis!

La leggera deprivazione o la tecnica del “light dep” ti permettono di controllare le ore di luce che ricevono le tue piante di cannabis all’aperto. Quando induce le tue piante a pensare che i periodi di luce più brevi dell’autunno stanno cominciando, accelereranno il processo di fioritura. Il vantaggio di questo è che puoi far fiorire le tue piante a volontà. Questo ti permetterà di ottenere due o più raccolti all’aperto per stagione!Diamo uno sguardo più da vicino alla deprivazione della luce per la cannabis e come utilizzarla per un raccolto migliore.

Quando utilizzare la “light dep”?

Per la maggior parte dei coltivatori europei, le piante ricevono in media 12,5 ore di luce nel mese di settembre.

Nei mesi invernali, tuttavia, i giorni saranno piuttosto brevi con le piante che ricevono solo circa 7-9 ore di luce ed il più delle volte, le coltivazioni all’aperto di cannabis terminano la loro fioritura in ottobre con alcuni ceppi che aspettano fino a novembre.

Le temperature fresche e le piogge in autunno inoltrato comportano un rischio significativo di compromettere il raccolto.

Con la tecnica della deprivazione della luce, puoi spingere le tue piante a germogliare già a luglio. L’intensa luce solare e le temperature più elevate dell’estate possono migliorare la qualità del fiore, riducendo al minimo il rischio di muffa e marciume. Da luglio in poi, quando le ore di luce solare naturale inizieranno a diminuire, non sarà necessario continuare a utilizzare la tecnica light dep

Praticamente qualsiasi ceppo di cannabis cresciuto in questo modo dovrebbe essere pronto per il raccolto molto prima che il tempo diventi troppo brutto!

Light Dep: come coprire le piante di cannabis?

Questo dipenderà in primo luogo da quante ne hai. Ma, a prescindere dal fatto che tu abbia solo un paio di cannabis all’aria aperta, o voglia coprire una intera serra, l’importante è che la tua copertura sia al 100% a prova di luce. L’utilizzo di qualsiasi materiale che permetta alla luce di filtrare, o di lasciare spazi vuoti nella copertura potrebbe impedire alle piante di fiorire.

Il modo più semplice per creare una copertura per le tue piante è con una copertura di plastica o un telo, spesso e resistente alla luce. Dovresti essere in grado di trovare materiali adatti in qualsiasi negozio di coltivazione ben assortito. Con l’aiuto di alcune mollette, puoi facilmente realizzare sacchetti a prova di luce che si adattino alle tue piante e ai loro contenitori.

user24442_pic1248709_1399615576

Per la tecnica di privazione della luce possono essere utilizzati anche contenitori in plastica nera di dimensioni adeguate, purché siano completamente a prova di luce.

In alternativa, invece di coprire le tue piante, puoi anche spostarle in una stanza buia a scopo di privazione della luce. Questo potrebbe funzionare bene per un piccolo numero di piante coltivate in vaso, ma potrebbe diventare un grosso problema in caso di molte piante. Inoltre, il requisito di spostare le vostre piante di cannabis dentro e fuori su base giornaliera può finire a risultare uno stress e una perdita di tempo!

Pianifica la luce

In teoria, coprire le tue piante di cannabis, non è scienza missilistica. Tuttavia, ci sono alcune cose da considerare prima di iniziare il progetto di crescita con la deprivazione della luce.

In primo luogo, sappi che la cannabis è molto sensibile alla luce nel ciclo notturno, durante la fase di fioritura. Le tue preziose cannabis vogliono davvero essere lasciate sole, indisturbate e completamente al buio durante queste ore. A volte, anche lievi disturbi causati dall’esposizione accidentale alla luce possono farli crescere male, causando ogni sorta di problema.

Coprire le tue piante di cannabis sotto qualche tipo di contenitore o telo anti-luce con il sole può aumentare le temperature e creare un rischio maggiore di accumulo di umidità all’interno. Quindi tieni d’occhio anche queste cose. Se puoi, sposta le tue piante coperte in un’area ombreggiata dal sole diretto.

Inoltre potrai trovare ogni sorta di prodotto necessario online, dove esperti del settore sapranno consigliarti in merito alle tue necessità.

 

Related Posts