• martedì , 22 maggio 2018

Recinto per cani fai da te, cosa serve e come costruirlo

Non bisogna vivere il recinto come una gabbia in cui rinchiudere il cane e  abbandonarlo  a se stesso, l’immagine del vostro amico fido tra quattro pareti vi fa angosciare? Dovete sapere che lo scopo del recinto per cani non è imprigionarlo ma proteggerlo, creare un’area sicura dove non corre rischi e non soffre.

Bisogna utilizzare il recinto nel modo giusto, non deve mani diventare una punizione per lui e deve essere usato solo in alcune occasioni, per esempio, proviamo ad immaginare una festa in giardino con bambini che corrono ovunque o una grigliata con amici, sicuramente il cane non vivrebbe bene queste situazioni.

2

In questi casi potrebbe essere opportuno e utile chiuderlo in perimetro controllato, stessa cosa quando magari uscite e lo lasciate solo, saperlo in un luogo sicuro dove non rischia di farsi male o fare qualcosa di pericoloso.

Questi sono i casi in conti i recinti per cani sono davvero utili e possono facilitare la vita al cane e al padrone, in questo articolo cercheremo di spiegare come costruirne uno da soli, che sia confortevole e totalmente sicuro.

Occorrente per costruire un recinto per cani

Come prima cosa dovete sapere che per legge le dimensioni del recinto per cani devono avere un perimetro di 8 mq, inoltre, è vietato tenerli legato con la catena.

Per costruire il recinto avete bisogno di una rete metallica sufficiente a chiudere il perimetro del recinto, otto pali di ferro, del cemento pronto e una porta, che può essere creata apposta, oppure, un’intelaiatura di ferro da rivestire con la rete. Infine, le cerniere della porta, il fil di ferro e un chiavistello. Preferire la rete metallica plastifica senza sporgenze per evitare che il cane possa farsi male.

Questi materiali sono reperibili presso negozi e aziende specializzate nella costruzione di attrezzature per animali, come TecnoMediana, che da ben 15 anni è presente sul mercato con i suoi prodotti.

Se volete acquistare direttamente un recinto per cani, allora potete affidarsi a questa azienda, il cui prodotto di punta è Silver Box, una linea di recinti per cani esportata in tutta Europa, costituita da un’ampia gamma di pannelli modulari componibili che si possono adattare alle diverse taglie dal cane e agli animali di grossa taglia.

A questo prodotto di punta si affiancano Midi Box, Mini Box e Quick Box, adatti per coloro che hanno bisogno di realizzare dei recinti di dimensioni più piccole, a causa dello spazio ridotto o per chi vuole usarli solo temporaneamente.

Dopo aver acquistato il materiale ed essere sempre più decisi a volerlo costruire da soli, bisogna scegliere il luogo giusto dove piazzare il recinto, la zona chiusa deve avere una parte a cielo aperto e una coperta, utile in caso di pioggia, oppure, bisognerà mettere una tettoia che copra una parte del recinto.

Procedimento per costruire un recinto per cani fai da te

Come prima cosa si devono scavare delle buche ai quattro angoli del recinto e un’altra al centro di ogni lato del recinto, per inserire i pali e annegarli con il cemento pronto, solo nel lato dove verrà fissata la porta, il palo andrà spostato verso quello che si vorrà utilizzare come cardine della porta, tenendo presente la misura che si vuole dare alla porta.

Le buche devono essere abbastanza profonde in modo che, una volta che il cemento si è solidificato, possano essererecinto per cani ben resistenti.

Proseguite scavando una traccia da palo a palo profonda circa quindici centimetri in modo da creare il perimetro in cui andrà la recinzione, poi prendere la rete e ancorarla agli otto pali facendola viaggiare nella traccia.

Per fissarla usate del fil di ferro intorno ai pali, avendo cura di rivolgere i nodi verso l’esterno in modo che il cane non possa farsi male. La rete deve essere ben tesa in modo che resista meglio nel caso il cane decida di spingerla o urtarla.

Dopo aver completato questa parte di lavoro, prendete altro cemento e ricoprite la traccia dove scorre la rete, in modo che la questa si ancori meglio diventando più solida, a questo punto potete passare a montare i cardini al palo scelto come telaio e il chiavistello su quello a fianco della porta, poi prendere le misure precise e montare la porta, assicurandosi che giri bene.

Il recinto fai date per il cane sarà così pronto per l’uso, ma cosa metterci dentro? Non deve mancare una cuccia confortevole, la ciotola del cibo e dell’acqua, i suoi giochi preferiti che lo distraggano quando si annoia.

Costruire un recinto per cani fai da te non è una cosa molto difficile ma nemmeno tanto adatta ai principianti, per cui sarebbe meglio, se non siete pratici, farvi aiutare da qualcuno o seguire dei tutorial, la cosa fondamentale è che la zona scelta per fare il recinto sia sicura per il cane.

Inoltre, non bisogna mai dimenticare che il recinto non dovrà essere la casa del cane, ma solo una zona dove metterlo quando abbiamo bisogno di tenerlo buono o lontano per un po’, il nostro amico fido non deve vivere quel momento come una punizione o una costrizione, passare del tempo con lui al suo interno potrebbe aiutarlo a famigliarizzare meglio con la situazione e a non spaventarsi.

Il cane è un animale socievole, per cui stare chiuso in uno spazio delimitato è sicuramente una sofferenza per lui, ma non dobbiamo preoccuparsi, se il recinto viene usato nel modo giusto e lo si accompagna nel comprenderne la funzione, la sua esperienza sarà decisamente meno traumatizzante.

Non dimentichiamoci che il cane ha bisogno di correre e giocare, non è un animale da tenere in gabbia o legato da qualche parte, bisogna dargli la sua libertà nel rispetto di entrambe le parti, mai punirlo legandolo a un palo in un recinto, non solo è vietato dalla legge ma non fa altro che frustrarlo e renderlo aggressivo, in caso di problemi di comportamento da parte del vostro cane, è consigliabile rivolgersi a degli educatori che sapranno aiutarvi al meglio.

Related Posts