• sabato , 4 febbraio 2023

Cambio di stagione ed emicrania, aiutarsi con gli integratori

Il passaggio da una stagione all’altra provoca cambiamenti notevoli non solo nell’ambiente intorno a noi, ma anche dentro al nostro stesso corpo.

Il rapporto tra le ore di luce e buio muta, le temperature subiscono una variazione anche importante nel giro di soli pochi giorni, e tutto questo si riflette sulla nostra salute: compaiono ansia, stress e insonnia, perdiamo molti capelli, la pelle ci appare spenta e manifestiamo dolori diffusi.

L’emicrania è in particolare uno dei sintomi più correlati al cambio di stagione.

Cos’è l’emicrania e come si manifesta?

Si tratta di un tipo di mal di testa molto forte ed estremamente diffuso: secondo uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Danzica, ne soffrono più di 40 milioni di individui in Europa, soprattutto giovani di età compresa tra i 35 e i 45 anni, con un’incidenza triplicata nelle donne rispetto agli uomini.

I sintomi e le cause

Tra i sintomi rientrano un dolore pulsante localizzato generalmente nella parte laterale o anteriore della testa, senso di stordimento, fotofobia, nausea, e in alcuni casi anche la comparsa di scotomi scintillanti (piccole macchie luminose) nel campo visivo, soprattutto prima dell’attacco emicranico vero e proprio. In questo caso si parla di “emicrania con aura”.

Le cause che possono scatenare tale disturbo sono molteplici: tra le principali figurano stress, agitazione ed eccessivo esercizio fisico; più in generale, tutto ciò che provoca dilatazione dei vasi sanguigni a livello del cervello e contrazione o infiammazione dei nervi cervicali o cranici.

Come abbiamo accennato prima, però, recenti studi hanno evidenziato anche un’influenza notevole del cambio di stagione nell’accentuarsi degli attacchi emicranici, che questo autunno appena iniziato minacciano di colpire oltre due milioni e mezzo di italiani.

La domanda sorge dunque spontanea: cosa fare?

Vediamo insieme alcuni metodi per tentare di alleviare questo fastidioso problema.

L’aiuto degli integratori

Tra i rimedi che aiutano a lenire questo disturbo, da citare indubbiamente l’integratore N7 Pro, il quale, grazie agli ingredienti funzionali di cui è composto (come ginkgo biloba, vitamine D, C, E, K2, pino marittimo e zinco), offre un valido supporto contro i dolori cefalici.
Grazie alla formulazione in compresse, poi, è molto comodo e facile da assumere, e l’assenza di glutine nella sua formulazione lo rende inoltre adatto per i celiaci. Quando si passa da una stagione all’altra, il corpo si indebolisce: le difese immunitarie calano, la risposta allo stress diminuisce, ed è facile incorrere in malanni influenzali o in disturbi quali per l’appunto l’emicrania.

In questo caso ci possono venire in soccorso gli integratori, fondamentali per aiutarci a reintegrare tutte quelle sostanze nutritive che non riusciamo ad assimilare correttamente a causa degli squilibri del nostro corpo o che non assumiamo in quantità adeguata con la dieta.

N7-Pro-Integratore-Cefalee-Emicrania

Related Posts

Leave A Comment