• sabato , 4 febbraio 2023

Quanto sono affidabili i test antidroga

I test tossicologici, definiti comunemente “test antidroga”, sono degli esami svolti generalmente su un campione di urina (ma talvolta anche di sangue, feci, saliva), al fine di evidenziare la presenza nell’organismo dell’individuo in questione di droghe, quali ad esempio la cocaina, il metadone, la marijuana, la ketamina e le metanfetamine.

La diffusione dei test antidroga fai da te: cosa sono e come funzionano

Se fino a qualche tempo fa per svolgere un test tossicologico era necessario eseguire un prelievo di urina e portarlo ad analizzare presso laboratori specializzati, ultimamente si stanno diffondendo sempre di più sul mercato i droga test fai da te, acquistabili in farmacia.

Hanno il vantaggio di essere estremamente rapidi e facili da usare: basta semplicemente urinare nell’apposito contenitore fornito in dotazione al momento dell’acquisto del kit, e successivamente immergere il test nel campione per almeno 10-15 secondi. Il risultato apparirà entro cinque minuti, e potrà essere positivo, negativo oppure nullo (per interpretarlo al meglio, consulta sempre con attenzione le istruzioni del test in tuo possesso).

I test antidroga fai da te individuano non soltanto sostanze stupefacenti come quelle riportate precedentemente, ma anche una vasta gamma di farmaci e sedativi quali i barbiturici, l’ossicodone, le benzodiazepine e la buprenorfina.

I test antidroga sono affidabili?

Come è ovvio, una delle domande che maggiormente ci si pone quando si parla di test antidroga, soprattutto quelli fai da te, è quanto siano precisi i loro risultati.
Abbiamo imparato con i test per rilevare la presenza di Covid-19 nel nostro organismo che la possibilità di incorrere in falsi positivi o falsi negativi è elevata.

La stessa cosa vale per i test antidroga: per quanto la loro affidabilità sia comunque molto alta, in quanto si aggira – secondo quanto riportato da alcuni studi – intorno al 98-99%, se eseguiti correttamente rispettando per filo e per segno le istruzioni, non si potrà mai avere una sicurezza assoluta circa la veridicità del loro risultato.

Se dunque necessiti di una conferma esente da possibili errori o se hai alcuni dubbi in merito al risultato del test antidroga che hai eseguito, non esitare a rivolgerti ad un medico o a personale specializzato in materia, che più di chiunque altro sapranno fornirti le informazioni e i chiarimenti di cui hai bisogno.

Chi deve eseguire obbligatoriamente i test antidroga
La legge italiana prevede che alcune categorie di lavoratori debbano eseguire periodicamente dei test tossicologici. Stiamo parlando di coloro che utilizzano armi, che maneggiano sostanze tossiche ed esplosive, che si occupano del trasporto di merci o persone, che lavorano ad un’altezza superiore ai 2 metri, in impianti nucleari oppure all’interno di cave e miniere.

Per questi individui, vista la delicatezza del loro ruolo nella sicurezza individuale e collettiva, il datore di lavoro deve imporre ed istituire controlli tossicologici (ma anche alcolemici) a frequenza almeno annuale, eseguiti mediante droga test medicina del lavoro, ovvero dal medico competente.

Il datore di lavoro potrà inoltre fornire ai propri dipendenti i sopracitati test antidroga fai da te, il cui esito rapido permette di autocontrollare la propria condizione prima dell’inizio dell’orario lavorativo.

droga-e-alcool-drug-test

Related Posts

Leave A Comment