• lunedì , 30 marzo 2020

Lampade led per la coltivazione indoor

Per ottenere un risultato ottimale è importante scegliere la giusta lampada per coltivazione indoor, con l’illuminazione si cerca di creare artificialmente l’ambiente ideale affinché le piante crescano al meglio.

Per cui, una buona illuminazione fa la differenza tra delle piante un po’ avvizzite e poco produttive e delle piante con tanti germogli, per questo motivo è necessario fare la scelta giusta e scegliere il sistema più adeguato.

Caratteristiche da valutare per la scelta della lampada adatta

Potenza

Al fine di ottenere una resa ottimale bisogna tener conto di quanta potenza sarà necessaria, sarà necessario trovare il giusto equilibrio tra il livello di produzione e il consumo energetico, con una maggiore potenza sarà maggiore anche la produzione. La potenza ottimale è di 400-600 watt a mq, anche in base al tipo di lampada.

Calore

Con una maggiore produzione di watt aumenterà anche il calore, questo può essere un problema se lo spazio è ridotto o se si sta avviando al coltivazione in una zona calda. È necessario, in questo caso, adottare delle lampade che rilasciano meno calore.

Spazio

Lo spazio è un aspetto molto importante durante la coltivazione indoor, se è poco bisogna tener conto che si riscalderà molto facilmente, per cui sarebbero da evitare lampade che emettono troppo calore. In uno spazio ristretto sono sufficienti delle luci di potenza inferiore.

Spettro luminoso

Nelle prime fasi di crescita, le piante hanno bisogno di esposizione alla luce fredda che tendente al blu, mentre durante la fase di fiorita è raccomandata una tonalità più calda come il rosso, colore che imita lo spettro solare.

L’illuminazione a LED, la scelta migliore

Le lampade LED, il cui acronimo deriva dall’inglese e sta per Lighting Emitting Diode, riceve molti consensi dai coltivatori . Sul mercato silampade led in door trovano molte luci LED indoor, quelle più moderne emettono quantità maggiori di Lumen per Watt rispetto ai modelli più vecchi.

La recente tecnologia COB permette di fornire un’intensità di luce adeguata alle diverse esigenze delle piante; la combinazione di vari emettitori led nella stessa lampada, inoltre, consente di coprire tutti gli spettri luminosi necessari che servono durante la diverse fasi della crescita delle piante.

Perché scegliere le lampade LED? Sono le migliori per le coltivazioni in termini di efficienza energetica, poiché richiedono un basso consumo di corrente elettrica. Questo vuol dire che è possibile usare i lumen richiesti dalla pianta senza aumentare il costo di gestione.

Inoltre, le lampade LED emettono meno calore rispetto alle lampade HID, il che permette di evitare problemi di calore e che le piante si brucino a causa della temperatura particolarmente alta all’interno della Grow Room.

La durata delle lampade LED è superiore rispetto a tutti gli altri tipi di lampada, per cui, anche se inizialmente hanno un costo più alto, si traggono molti vantaggi.

Infatti, quando si decide di avviare una coltivazione indoor usando le lampade LED, bisogna considerare che l’investimento iniziale sarà sempre abbastanza elevato, ma che si avrà un considerevole risparmio in bolletta e una lunga durata nel tempo.

Related Posts