• domenica , 25 ottobre 2020

Le toppe con logo per personalizzare il proprio look

Le toppe sono tornate di moda, come tutte le tendenze che si ripetono ciclicamente, anche queste sono comparse nuovamente sui capi di abbigliamento attuali.

Nel quotidiano, le toppe venivano usate soprattutto per salvare qualche vestito dei bambini che, spesso si rovinavano e macchiavanojeans con toppa irrimediabilmente, ma aldilà della praticità, dietro c’è molto di più.

Infatti, negli ultimi anni la patch è diventata molto utile per personalizzare ogni capo d’abbigliamento, anche grazie alla maggiore diffusione della toppa con logo, che permette di trasformare una semplice maglietta in una divisa da lavoro o una divisa di rappresentanza.

Si tratta di piccoli ritagli di stoffa che possono essere applicati su maglie, scarpe, giacche, giubbotti, jeans e pantaloni e su tanti altri capi d’abbigliamento. Sono in grado di dare un tocco unico e frizzante anche al più semplice outfit e possono trasformare completamente anche una semplice t-shirt bianca o nera in qualcosa di più vivace.

In passato, le toppe venivano soprattutto cucite a mano, oggi ci sono le toppe termoadesive che si applicano grazie alle alte temperature, utilizzando un semplice ferro da stiro.

Se non si ha voglia di fare questa operazione manualmente, è possibile anche rivolgersi a dei professionisti e chiedere dei capi d’abbigliamento già personalizzati con le toppe.

Ovviamente, è molto meglio poter scegliere le toppe preferite da poter applicare alle magliette, per cui, il loro acquisto può essere molto utile soprattutto se si vogliono creare dei capi per degli scopi precisi, in particolare, pubblicitari.

Negli anni ’90, le patch erano presenti praticamente sulla maggior parte dei capi d’abbigliamento ed erano la miglior risorsa per coprire eventuali buchi, macchie e bruciature sui vestiti.

Toppa con logo per sponsorizzarsi

Negli anni duemila le toppe hanno trovato maggiore impiego nel campo pubblicitario, infatti, sempre più imprese e attività, ma anche liberi professionisti, hanno iniziato ad utilizzare la toppa con logo per personalizzare il proprio abbigliamento da lavoro.

Che siano semplici di stoffa, ricamate, termoadesive, colorate o particolarmente fantasiose, le toppe sono diventate indispensabili per far conoscere la propria attività.

È possibile notare il loro impiego soprattutto nelle attività ristorative come bar, hotel e ristoranti, oppure, presso aziende edili. Molto utilizzate anche in ambito sportivo, le toppe con logo servono a trasmettere il senso di appartenenza alla stessa squadra o a un club esclusivo.

Come ottenere delle toppe con logo

Non è necessario preoccuparsi di prendere in mano ago e filo per creare delle patch personalizzate con logo. Il consiglio è quello di chiedere un preventivo a un’azienda specializzata in produzione e vendita di toppe con logo e ricamate.

In questo modo potrete accedere a un’ampia varietà di toppe o fare delle richieste precise, per ottenere la vostra patch personalizzata che dovrete solo applicare.

Le soluzioni disponibili sono tante, vi ricordiamo di prestare anche molta attenzione alla qualità dei materiali con i quali vengono realizzate le toppe, soprattutto, se il fine è quello di personalizzare delle divise che devono rappresentare il proprio lavoro. In questo caso, avere una toppa ben fatta e di qualità che riporta il logo o l’immagine dell’azienda fa la differenza agli occhi dei clienti.

Related Posts