• lunedì , 4 luglio 2022

Polizza sulla vita: come funziona e come sottoscriverla in un’agenzia assicurativa a Modena

Poter disporre di una polizza vita al giorno d’oggi è essenziale per poter essere sereni e mettere in sicurezza tutti i familiari del contraente. È la scelta migliore laddove questo venisse colpito da un evento avverso, ovviamente previsto nel contratto della polizza.

L’assicurazione sulla vita può essere istituita rivolgendosi a tutti gli enti che mettono a disposizione dei clienti questi servizi assicurativi.

Ecco come sottoscrivere un contratto di assicurazione sulla vita in un’agenzia assicurativa a Modena.

Cosa si intende per assicurazione sulla vita?

La polizza sulla vita è un contratto che viene sottoscritto fra il contribuente e l’assicuratore che si basa sul pagamento di una quota annuale.

Questo premio offre la possibilità di beneficiare di un rimborso o di un risarcimento laddove si manifestassero i requisiti giusti per poterne usufruire. Solitamente, questo tipo di assicurazione permette di ottenere delle entrate in caso di morte improvvisa e prematura di chi stipula il contratto.

Stesso discorso vale anche in caso di malattie, gravi inabilità e invalidità di ogni entità. In questo modo i familiari del contraente potranno ricevere un’indennità qualora accadesse qualcosa allo stesso.

L’assicurazione sulla vita può riguardare il singolo soggetto o tutta la sua famiglia e vede il pagamento di un premio annuale, semestrale e, in alcune circostanze, anche mensile. Ovviamente ogni soggetto potrà esprimere le proprie preferenze ricevendo una proposta personalizzata delineata dalle condizioni richieste. Ecco perché il richiedente dovrà rispondere ad un questionario prima di avviare la pratica di richiesta dell’assicurazione.

Quali coperture offre una polizza sulla vita?

Come detto prima, ogni polizza sulla vita ha delle prerogative diverse, in quanto viene formulata sulla singola situazione dell’individuo che la richiede. Quando si parla di coperture però il discorso cambia, poiché si fa riferimento a tutte quelle condizioni in cui si potrà poi beneficiare di questa risorsa.

Il primo di questi fattori viene stipulato in caso di morte del contraente. L’assicurazione in questione è quella più in voga, attualmente, poiché offre numerosi benefici per tutti i familiari dell’assicurato. In caso di scomparsa infatti, questi riceveranno delle sovvenzioni costituite da un patrimonio ben definito.

Quando invece si accende una polizza di risparmio sulla vita si va a sottoscrivere un contratto che consente di accumulare una rendita aggiuntiva di cui disporre durante la vecchiaia o entro i termini prestabiliti.

Esiste anche una polizza sulla vita, detta mista, che è la più completa di tutte poiché offre una tutela globale su tutti gli eventi avversi che potrebbero colpire il soggetto.

La rendita verrebbe quindi erogata sia in caso di scomparsa che in caso di incidenti, licenziamenti, infortuni e molto altro ancora.

Da non dimenticare infine la polizza vita da applicare sul mutuo della casa: questo significa che, in caso di morte, la parte del mutuo sulla casa intestata al contribuente verrà saldata all’istante, in modo da non gravare sui familiari.

Questo vale anche nel caso in cui si perdesse il lavoro o subentrasse un grave deficit di invalidità. L’ultimo strumento riguarda una serie di risorse di tipo finanziario, che consentono di offrire delle entrate attraverso degli investimenti in grado di fruttare determinate cifre per tutta la loro durata.

Chi può richiedere l’assicurazione sulla vita e quanto costa?

La polizza sulla vita viene consigliata a tutti, in quanto ogni persona ne può beneficiare a prescindere dalla sua posizione e dal lavoro svolto.polizza vita

Ovviamente esistono delle categorie a cui questa scelta potrebbe cambiare la vita, come ad esempio quando in una casa é solo un membro della famiglia a percepire uno stipendio.

Discorso analogo può essere fatto laddove si svolgano delle mansioni particolarmente pericolose.

Questa decisione permette di alleviare la posizione dei familiari, già gravemente colpiti dalla perdita.

In molti decidono di adottare questa soluzione quando si hanno dei grossi debiti che non si ha la possibilità di risanare o saldare.

Un chiaro esempio di questo può essere descritto nei confronti di un mutuo o in varie forme di investimento.

Ma quanto costa istituire un’assicurazione del genere? Rispondere in maniera universale a questa domanda è impossibile, in quanto la polizza viene formulata sulle caratteristiche e sulle esigenze di chi la richiede.

Tra i fattori da prendere in considerazione rientrano lo stile di vita del contraente, le coperture di cui si vuole beneficiare, l’importo che si intende assicurare, le condizioni di salute della persona in questione e la sua età anagrafica.

È possibile richiedere una detrazione fiscale del 19% sull’importo versato se il premio non supera i 540 €.

Per richiedere questa polizza quindi, basterà presentarsi nell’agenzia di riferimento, mostrando i documenti necessari e avviando così l’iter burocratico.

Come riscuotere la polizza vita?

Se si è beneficiari di una polizza vita, bisogna comunque verificare alcuni aspetti prima di beneficiare della suddetta assicurazione.

È infatti necessario presentare la documentazione che attesti tale condizione e possa così testimoniare quanto accaduto. Si può poi procedere al riscatto anticipato interrompendo la polizza e chiedendo il versamento della somma pattuita al momento della richiesta.

Solitamente però, tutto avviene in maniera automatica al momento della scomparsa del soggetto assicurato.

In questo caso il beneficiario deve presentare i propri documenti d’identità, il certificato anagrafico della persona in vita, la modalità di pagamento ed infine la domanda di liquidazione, che sarà necessaria per avviare la procedura finale.

Ovviamente è bene valutare la presenza di tutti i documenti, poiché la trafila burocratica potrebbe risultare molto lunga e, in questo modo, si andranno ad evitare ulteriori perdite di tempo.

Ecco perché, ancora una volta, è meglio non agire di propria iniziativa, ma rivolgersi a chi svolge queste mansioni come professione.

Internet brulica di proposte e offerte davvero molto convenienti ma, spesso, queste non fanno che riservare delle spiacevoli sorprese per chi, ingenuamente, vi clicca sopra.

Scegliere di rivolgersi ad un’agenzia fisica e certificata potrà abbattere il rischio di truffe e frodi che avrebbero come unico fine quello di derubare i visitatori del portale.

Anche se il sito risulta essere affidabile, potrebbero insorgere delle difficoltà durante le varie fasi della presentazione della richiesta e, ancora una volta, il tempo dedicato a questa azione risulterebbe sprecato.

Related Posts

Leave A Comment