• giovedì , 17 giugno 2021

Sintomi del Covid-19, come riconoscerli?

Alzi la mano chi al minimo colpo di tosse non ha temuto per la propria salute ed ha pensato “ecco ho contratto il coronavirus”. Il rischio di cambiare i sintomi di una normale influenza stagionale con il temuto Covid 19 è altissimo, per questo ogni giorno vengono fatti tamponi che, fortunatamente risultano negativi. Ma, d’altra parte, c’è chi, pur in assenza di sintomi, è positivo al Covid 19. I soggetti sintomatici generalmente presentano sintomi comuni ma, ormai lo sappiamo, il Covid-19 colpisce in vari modi.

Cos’è il Covid-19

Il Covid-19 è una malattia infettiva provocata dal coronavirus SARS-CoV-2. I primi casi di cui l’Organizzazione Mondiale della Sanità è venuta a conoscenza sono quelli registrati a Wuhan a fine epidemic-4952933_1920 (1)dicembre 2019 quando nella zona è stato registrato un picco di polmoniti, tra le conseguenze più gravi del virus.

I sintomi del Covid 19

La maggior parte delle persone presenta sintomi lievi o moderati e guarisce senza necessità di ricovero in ospedale, si tratta di circa l’80% dei casi, secondo i dati dell’OMS. Alcuni soggetti positivi non presentano alcun sintomo, alcuni nel presentano un paio, altri presentano più sintomi. Certo è che, in presenza di sintomi. È sempre bene eseguire il tampone che può accertare se si è stati contagiati dal virus. Questo soprattutto se si è stati a contatto con soggetti positivi.

I sintomi del Coronavirus si manifestano generalmente dopo 5-6 giorni da quando si è contratto il virus, ma il tempo di incubazione può durare anche 14 giorni. Quindi anche in questo senso è molto soggettivo anche il manifestarsi di eventuali sintomi.

I sintomi del Covid-19 possono variare da caso a caso: l’infezione che si sviluppa può essere quindi più o meno severa. Molti pazienti  si accorgono di aver contratto il virus solo nel momento in cui effettuano un tampone o un test sierologico, quasi sempre in seguito a un contatto stretto con una persona affetta da Covid-19.

Tra i Sintomi più comuni del Covid 19 troviamo:

  • febbre superiore a 37,5 °C
  • tosse secca
  • spossatezza

Si tratta di manifestazioni che sono tipiche anche dell’influenza stagionale o della rinite allergia, che, però, compare generalmente nel periodo primaverile.

Ci sono poi sintomi  meno comuni:

  • indolenzimento e dolori muscolari
  • mal di gola
  • diarrea
  • congiuntivite
  • mal di testa
  • perdita del gusto o dell’olfatto
  • eruzione cutanea o scolorimento delle dita di piedi o mani

I sintomi da considerare gravi e che richiedono l’intervento di un operatore sanitario (senza recarsi autonomamente in ospedale o dal medico) sono:

 

  • difficoltà respiratoria o fiato corto
  • oppressione o dolore al petto
  • perdita della facoltà di parola o di movimento

Il decorso della malattia è variabile da soggetto a soggetto: generalmente le  persone che presentano sintomi lievi e che non soffrono di altre patologie riescono senza problemi a curarsi a casa. Il termine curarsi è da riferirsi ai soggetti sintomatici perché chi è affetto da Covid 19 e non presenta alcun sintomo non deve, generalmente, sottoporsi ad alcuna terapia ma deve limitarsi a rispettare la quarantena onde evitare il propagarsi del virus.

Riconosce i sintomi del Covid 19 non è quindi facile perché sono spesso sovrapponibili con i sintomi di una comune influenza stagionale. Su donnaweb.net trovate un approfondimento per distinguere i sintomi da Covid da quelli dell’influenza.

Related Posts

Leave A Comment