• domenica , 25 ottobre 2020

Cosa sono e a che cosa servono le coperture provvisorie per le costruzioni edili?

In alcune tipologie di interventi edilizi, le imprese si ritrovano a operare a cielo aperto, il che può essere problematico se le condizioni atmosferiche non sono delle migliori.

Ad esempio, quando bisogna fare interventi di ristrutturazione totale di un intero fabbricato o demolizioni di coperture, in questi casi,coperture provvisorie l’esposizione alle intemperie può provocare dei danni importanti, soprattutto se si opera su degli edifici di valore storico ed artistico.

A volte, è anche necessario sospendere il lavoro per diversi giorni e questo porta a danni economici anche pesanti. Solitamente, si cerca di evitare il problema svolgendo le attività nei periodi più favorevoli come la primavera e l’estate, ma questo non è sempre possibile, basti pensare agli interventi straordinari per rimediare a improvvisi problemi strutturali.

Per questo motivo sono state ideate delle coperture provvisorie per le opere edili che permettono agli operai di lavorare in sicurezza, senza la possibilità che si verifichino degli impedimenti dovuti alle condizioni metereologiche.

Struttura e materiali delle coperture provvisorie

Le coperture provvisorie utilizzate nei cantieri edili sono per lo più realizzate con travi prefabbricate in acciaio zincato con teli in PVC scorrevoli. È una struttura molto leggera, per cui può essere facilmente montata anche nel caso si debbano raggiungere altezze particolarmente elevate.

Le coperture in teli di PVC si integrano facilmente con diversi tipi di ponteggi multipiano come quelli a telai prefabbricati, a tubo-giunto, multidirezionale e a tribune prefabbricate.

Il montaggio delle coperture provvisorie è molto semplice e sicuro, in poco tempo può essere ultimato e al termine, grazie ai teli scorrevoli, possono essere aperte totalmente o parzialmente, in base alle necessità in fase di lavoro.

Coperture con elementi modulari in alluminio

Sono particolarmente leggere e possono essere sollevate anche senza gru, resistono alle intemperie. La copertura è realizzata con teli in PVC fissati nei binaci dei tralicci di capriata, il sistema del gancio di connessione agli elementi modulari in alluminio è molto semplice e veloce.

Coperture con elementi modulari in acciaio

Sono molto robusti e di qualità e sono adatti per vari utilizzi, la copertura può essere realizzata sia a singola falda che a doppia e può essere aperta tramite rimozione dei singoli pannelli o includendo dei pannelli con botola per l’accesso all’area. La superfice della copertura è calpestabile e protetta da parapetti, ha un aspetto gradevole e si integra perfettamente nei vari contesti.

Permessi

La realizzazione di coperture provvisorie richiede comunque una serie di permessi, pertanto non può essere montata se non si è in possesso di tutte le autorizzazioni previste per le opere provvisionali.

Come prima cosa bisogna pagare l’imposta di occupazione del suolo pubblico, poi l’impresa deve avere il PIMUS –acronimo di Piano di Montaggio, Uso, Smontaggio, documento in cui sono presenti tutte le indicazioni per chi monta e utilizza il ponteggio, in modo da garantire la sicurezza ai lavoratori.

Related Posts